Home Contattaci Dove Trovarci    | |  Pagamenti e Spedizioni Cerca nel sito CARRELLO
Per ordini telefonici
095 311939
- CERCA NEL SITO -
EDIZIONI  TIPHERET BASTOGI  EDITRICE
Spedizione in tutta Italia con pagamento anticipato tramite bonifico
Aggiungi all'ordine 
                                                                   Prezzo   € 19,50    
                                                                                    
Dubant Bernard
Tradizione dei Sioux - Il Sangue blu della Vecchia Roccia
Pagine 228
Formato cm 15 x 22,5
Illustrazioni: 8 tavole fuori testo
Lo trovi alla Sezione:
Sciamanesimo
ingrandisci: A - A - A

I Sioux, questi mitici Indiani delle Grandi Pianure che resistettero con tanta ostinazione agli invasori europei, avevano e ancora oggi hanno una tradizione spirituale che vive e si esplica attraverso il Mito nella realtà quotidiana. Il Mito è per i Sioux, ma anche per tutti gli altri popoli «arcaici», la Forza dei Silenzio, il potere evocativo e trasmutante di una storia che in alcun modo viene considerata non-reale. Lo scopo dei Mito, e dei Sioux, è quello di condurre l'essere umano alla più completa e totale armonia con la Natura; a tale fine, il cuore delle pratiche degli sciamani dei mitico popolo consisteva nella «visione», ottenuta nel momento in cui il veggente raggiunge lo stato di accordo perfetto con le forze sacre, al di sopra dei livello di coscienza mentale, che sono proprie dei nostro essere. Senza mai allontanarsi dal punto di vista tradizionale, l'autore studia la tradizione e i riti sioux, a partire dal Mito, con l'intenzione di partecipare, e di far partecipare il lettore, a tale visione arcaica, ovvero primigenia e numinosa. Accostando la tradizione dei Sioux a quelle orientali e all'insegnamento di alcuni filosofi occidentali, Bernard Dubant ci regala una «visione» perfetta di un mondo arcaico che forse non è poi così lontano da noi.

SOMMARIO:

CAPITOLO I

LA NATURA

La concezione della Natura secondo l'uomo arcaico contrapposta a quella dell'uomo moderno. L'ambito del sacro coincide con la Natura nel suo insieme. Tutta la Natura è costituita dall'energia Wakan.

CAPÌTOLO II

KAN E WAKAN

Kan designa l'esperienza dell'assoluto primordiale, l'origine che precede ogni declinazione ne! tempo ed è la sorgente di ogni essere. Wakan è l'esperienza del principio (Kan) in ogni essere, dunque il nucleo di realtà presente in ogni cosa,

CAPITOLO III

TON E WAKAN

Ton è la qualità che può essere trasmessa dagli esseri sovrannaturali: è il potere intcriore, è ciò che viene offerto, durante i riti, alle potenze; trasforma l'energia invisibile in energia visibile. Wakan è il potere invisibile condotto nell'esistenza materiale dal Ton.

CAPITOLO IV

IL MITO

Uno dei più importanti criteri di distinzione tra l'uomo moderno e l'uomo arcaico, rinvia all'origine ontologica delle cose, è un aggirarsi intorno al segreto che si cela silenzioso al fondo dell'Universo.

CAPITOLO V

I WAKAN AKANTU - Inyan, la Roccia

La generazione dell'Universo da parte di Inyan, il grande mistero, la totalità indifferenziata, la potenza dello spirito raffigurata dai Lakota come la Roccia sacra che fa da fondamento a tutta la creazione successiva

CAPITOLO VI

IL DILUVIO - Inikagapi

II mito del diluvio allude alla necessita di una purificazione del cosmo, inoltre allude alla ricostruzione di un mondo abitato dagli uomini e quindi aperto su una dimensione tribale e "domestica" (il rito de! focolare domestico, della capanna...)

CAPITOLO VII

LA PIPA

II rito della sacra pipa indica il processo di dissoluzione della materia nello spirito (fumo); attorno alla dimensione del sacrificio e dell'offerta, avviene l'autoriconoscimento della comunità; il rito della pipa mette in comunicazione i diversi aspetti de! cosmo e così è usato dagli sciamani per ottenere visioni.

CAPITOLO VII

YUWIPI

II rito yuwipì, usato fondamentalmente per ritrovare le cose perdute, è in realtà un rito di guarigione, praticato per ritrovare la salute perduta. II potere deriva da Inyan, la roccia primordiale. Chi lo pratica deve avere la consapevolezza di essere parte integrante del "Grande Spinto".

CAPITOLO IX

MAKA

La Roccia Inyan emana Maka, la Terra, la madre di tutte le cose. È un processo che conduce il senza forma, la pura energia, ad addensarsi e a costituire il principio della realtà materiale.

CAPITOLO X

SKAN, L'ENERGIA - Il sangue della vecchia Roccia

Anche il Ciclo, Skan, è sempre generato dalla Roccia. Skan ne è il sangue, la fluida energia che nel suo fluire realizza la dimensione temporale, quando invece Maka è la base della dimensione dello spazio.

CAPITOLO XI

LA VISIONE

La visione, ovvero l'alfa e l'omega della pratica dei Lakota, il centro della loro tradizione. Può giungere in qualsiasi momento, in qualsiasi modo e a chiunque. Attraverso di essa l'uomo si trasforma in dio. II dio, lo spirito, si trasmette al veggente.

CAPITOLO XII

GLI SCIAMANI

Lo sciamano, uomo di potere, è l'intermediario tra il mondo degli uomini e quello delle energie sacre, è colui che ha acquisito il potere di entrare in comunicazione con tutte le realtà dell'esistente. Tramite la visione si è chiamati ad essere sciamani.

CAPITOLO XIII

WAZI, WASICUN

Wazi o Waziya l'uomo del Paese dei pini, è considerato il capo degli "spiriti maligni", è l'uomo sovrumano. Waziya, lo stregone, indica anche l'uomo bianco. Quest'ultimo era detto dai Lakota wasicun, in quanto sicun è il potere particolare che lo sciamano poteva mettere nella sua borsa e trasmettere agli oggetti.

CAPITOLO XIV

HUNKA

Il rito hunka, ovvero il rito della parentela, era compiuto con l'intento di instaurare una relazione particolare tra due persone che non avevano legami di parentela. La relazione in questione è quella tra padre e figlio o madre e figlia, talvolta anche un figlio, dal momento che un uomo più giovane poteva scegliere come hunka una donna più anziana. Ogni indiano poteva diventare hunka, anche i bambini piccoli.

CAPITOLO XV

Wl - I culti

I culti avevano lo scopo di mantenere il piano umano in armonia con i piani dell'esistenza superiori e di trasformare l'umano in trascendente. Attraverso i culti si producevano, per la tribù, particolari visioni intese come trasmissione di potere da parte degli esseri che governano il destino.

TAVOLE

GLOSSARIO

INDICE ANALITICO
ISBN: 9788840438221
Convivio
   
Prezzo € 19,50  
  
Pagamento alla Consegna oppure con Bonifico
Aggiungi all'ordine 
Torna Indietro
Antica Libreria Esoterica - Libri e Pensieri di Caruso Massimo Antonio Luca - P. Iva 04368090876
Libreria Esoterica, Orientalistica, Alchemica e Spiritualistica
sita in Via Carcaci, 14 - 95131 Catania (CT) - Italia. Tel 095 311939
Copyright © 2004 - 2018 Tutti i diritti riservati ad Antica Libreria Esoterica Libri e Pensieri
di Caruso Massimo Antonio Luca
Condizioni di Vendita Informativa sulla Privacy
Contatta il webmaster